L’attenzione al disagio è una priorità dell’Istituto, che si concretizza:

·  nell’attenzione costante dei docenti rivolta ai singoli alunni nel loro rapporto con il gruppo classe per coglier eventuali segnali di scarso benessere e/o di difficoltà relazionali e individuare lo stile cognitivo di ciascun alunno.
·  nello Sportello di ascolto, aperto ad alunni, docenti e genitori.
·  nel lavoro di Commissioni e Responsabili che hanno il compito di individuare le situazioni di disagio e disabilità, attivando poi percorsi di supporto e aiuto, in collaborazione con gli Insegnanti di Sostegno, e di classe e con eventuali specialisti esterni (ad esempio medici e psicopedagogisti) ai quali i singoli casi siano stati affidati dalle famiglie.

Un docente con incarico di Funzione Strumentale sarà referente per l’integrazione degli alunni stranieri. In caso di necessità, convocherà l’apposita Commissione Intercultura che procederà secondo quanto previsto dalla normativa e dai protocolli per l’inserimento degli alunni stranieri e la loro alfabetizzazione. L’Istituto opera in sinergia con il territorio, facendo parte di una rete di scuole che provvede a redigere e aggiornare annualmente sia un accordo di rete, sia un progetto specifico per l’accoglienza degli stranieri.